Antoine Volodine

Antoine Volodine è nato nel 1949 o nel 1950 o a Lione o a Chalon-sur-Saone in una famiglia di origine russa. Nel 1985 esordisce come scrittore con Biographie comparée de Jorian Murgrave, un romanzo che lo inserisce subito tra i nomi più noti della fantascienza, genere nel quale continua a muoversi per qualche anno, aggiudicandosi tra l'altro il Grand prix de la science-fiction française nel 1987 con Rituel du mépris. Dal 1990, con Lisbonne, dernière marge, abbandona la fantascienza e inizia la pubblicazione di un numero sterminato di romanzi e saggi, usando numerosi pseudonimi, tra i quali i più famosi sono Manuela Draeger e Lutz Bassmann e affrontando un universo oscuro e disperato ma carico di passione di voglia di combattere contro l'oppressione delle regole. Tra i suoi romanzi più noti possiamo ricordare Alto Solo (1991), Le Nom des singes (1994), Des anges mineurs (2000, Prix du Livre Inter), Vociférations (2004). Questo è il suo primo libro tradotto in italiano.

Rassegna stampa > Autore >

Seguici su