Gli occhi di un altro

Proust, Brassai, Barthes e l'immagine fotografica

di Giuseppe Girimonti Greco

Collana: Bastille - Saggi , In preparazione
ISBN: 978-88-6799-478-6

Formato: 12x19
Pagine: 240
Legatura: brossura

Il complesso rapporto che Proust e la sua opera intrattengono con l’immagine, e più in generale con i temi legati alla visione, ha trovato in Brassaï, il celebre fotografo ungherese che diventò parigino a 25 anni e imparò il francese sulle pagine della Recherche, un cantore originalissimo, che ha arricchito la critica proustiana di indizi preziosi e perlopiù trascurati. Riprendendo questi temi, e sviluppandoli - come si legge nell’Introduzione di Mariolina Bertini - «in direzioni che si allontanano molto dalla prospettiva di Brassaï, e a tratti la rovesciano», Giuseppe Girimonti Greco gli rende un insolito omaggio e, nel contempo, apre nuove strade alla comprensione di Proust e della sua poetica.

Seguici su