preloader
Torna in cima
Condividi

Raymond Queneau

Raymond Queneau nasce a Le Havre nel 1903, arrivato a Parigi aderisce al surrealismo, diventa amico di Henry Miller ed è fin da giovanissimo uno dei massimi animatori della vita culturale francese, fondando riviste e lanciando movimenti letterari come l’OuLiPo, al quale aderiscono tra gli altri Georges Perec e il nostro Italo Calvino. Tra i suoi libri più celebri: Suburbio e fuga (1944), Esercizi di stile (1947), Zazie nel metrò (1959) e I fiori blu (1965). Membro dell’Académie Goncourt, pittore, matematico, autore di testi per canzoni e balletti, si è spento a Parigi nel 1976.