Free Call +39 055 3996466

Daniel Defoe, scrittore britannico (1660 -1731), tra i padri del romanzo inglese, figlio di un mercante di candele, nel 1703 modificò il suo cognome da Foe al più aristocratico Defoe. Abile uomo d'affari, sposò Mary Tuffley, figlia di un ricco mercante, da cui ebbe sette figli. Lavorò per il governo inglese in Scozia spacciandosi per un giornalista, ma, scoperto, dovette abbandonare l'attività. Scrisse intanto moltissimi romanzi, tra cui il più celebre è Robinson Crusoe (1718), e false autobiografie. Primo fra tanti ad utilizzare la forma del romanzo moderno, è considerato il padre di questo genere letterario.

Trova il tuo libro

Defoe Daniel / Ricerca per autore
  • In offerta!

    I peggiori criminali del nostro tempo

    di Daniel Defoe

    Cinque racconti, due inediti e tre ormai introvabili in Italia, nei quali l’autore di Robinson Crusoe getta le basi del poliziesco moderno

    Una raccolta imperdibile e misconosciuta dell’autore di Robinson Crusoe e Moll Flanders. Cinque racconti scritti tra il 1724 e il 1729, tre ormai introvabili in italiano e due del tutto inediti nella nostra lingua. Tutti documentano le drammatiche e rocambolesche vicende dei più famosi criminali inglesi dell’epoca di Defoe, che a partire dai documenti originali dell’epoca e basandosi persino su una personale diretta conoscenza di quei delinquenti, ne ricostruisce la storia dagli inizi fino alla loro esecuzione sul patibolo. Con una prosa diretta e piena di realismo, storie criminali avvincenti e ricche di colpi di scena. Il suo intento era quello di offrire un insegnamento morale grazie a storie esemplari di delitti puniti ma, al tempo stesso Defoe ricostruisce il panorama della malavita nella Londra del XVIII secolo. L’introduzione e un minuzioso apparato di note esplicative consentono al lettore italiano di orizzontarsi nei dettagli della storia e della vita sociale inglese dell’epoca, oltre a riportare ulteriori estratti inediti di articoli scritti da Defoe per i giornali e le riviste a cui collaborava regolarmente. Un autentico romanzo criminale e un capitolo di storia, affascinante per l’accuratezza della ricostruzione quanto per l’avvincente grande realismo delle pagine. Prima ancora di Dickens e Conan Doyle, Defoe sperimenta e tiene qui a battesimo il romanzo poliziesco moderno che, proprio su queste fondamenta, conoscerà il grande successo di pubblico ancora attualissimo.

    10,00 8,50 Acquista
  • In offerta!

    Racconti di fantasmi

    di Daniel Defoe

    Vengono qui raccolti e tradotti per la prima volta in Italia quattordici racconti dedicati da Defoe a fantasmi, apparizioni, spettri e demoni tentatori. Sull’argomento del soprannaturale Defoe aveva riflettuto e indagato moltissimo, cercando di fornire elementi certi in base alle fonti e alle credenze religiose del tempo. Aveva scritto numerosi opuscoli e alcuni veri e propri trattati – tra il 1700 e il 1730 – cercando di dimostrare, tra scienza e fede, come esista un mondo “superiore” dal quale provengono all’umanità apparizioni di vario genere che possono servire di avvertimento e di aiuto.
    Parallelamente, dal mondo soprannaturale, arrivano quegli “spiriti cattivi” che inducono l’uomo al peccato o ad azioni scellerate cercando di perderlo per l’eternità. Defoe credeva fermamente nel diavolo e al suo intervento nelle vicende umane, così come confidava negli angeli custodi che ne contrastano i disegni malvagi. Era quindi ben attento a distinguere fra “realtà” delle apparizioni e imbrogli di sedicenti indovini che miravano solo a sfruttare la superstizione popolare.
    Defoe, con questi racconti, espone una serie di eventi inspiegabili e sorprendenti che appassionano il lettore e lo incuriosiscono. Lo stile incalzante ed estremamente realistico trasforma ogni singolo caso in un perfetto strumento di intrattenimento.
    Nasce così, con queste sue pagine, quel genere della letteratura di fantasmi che troverà enorme successo nel XIX e XX secolo, diventando uno dei temi romanzeschi più diffusi.

    12,00 10,20 Acquista
Simple Share Buttons