Free Call +39 055 3996466

Nasce ad Albany, New York, nel 1927. Vede pubblicato il suo primo romanzo a fine anni Cinquanta, ma raggiunge la notorietà solo a sessant'anni grazie a quella che è considerata la sua opera migliore, L'amante di Wittgenstein. Un capolavoro di letteratura postmoderna secondo David Foster Wallace, che lo descrisse come «il punto più alto mai raggiunto da un'opera sperimentale in questo Paese», è il primo libro di Markson tradotto in italiano. Muore a New York il 4 giugno 2010.

Trova il tuo libro

Markson David / Ricerca per autore
  • In offerta!

    L’amante di Wittgenstein

    di David Markson

    «Geniale e spesso esilarante… Markson è l’unico scrittore a poter rivendicare affinità con Joyce, Gaddis e Lowry, come con Beckett» San Francisco Review of Books

    «Markson ha scritto un romanzo erudito e straordinariamente cerebrale con una prosa cristallina, una voce che tiene incollati alla pagina e una conclusione che sfida il lettore a non piangere» David Foster Wallace

    L’amante di Wittgenstein è la storia di una donna di nome Kate convinta di essere l’unica anima viva rimasta al mondo. Si direbbe pazza. Eppure la sua figura è talmente ammaliante, la sua voce così arguta e seducente, che non si può fare a meno di seguirla, ipnotizzati, mentre riversa il bagaglio intellettuale di una vita in una serie di meditazioni irriverenti su qualsiasi cosa. E mentre la ascoltiamo contemplare gli aspetti del tormentato passato che l’ha portata alla situazione presente, il suo dramma diventa uno dei pochi racconti follemente originali del nostro tempo, nonché metafora della solitudine esistenziale e dell’incomunicabilità del reale attraverso il linguaggio.

    Con un saggio di David Foster Wallace tradotto da Martina Testa

     

    15,00 12,75 Acquista
Simple Share Buttons