Free Call +39 055 3996466

Sceneggiatore e scrittore, Didier Decoin è membro dell'Académie Goncourt e autore tra l'altro di La cameriera del Titanic (pubblicato in Italia nel 1998) e di altri romanzi come John l'Enfer (1977), Henry ou Henry, le roman de mon père (2006) e Est-ce ainsi que les femmes meurent? (2009) da cui è stato recentemente tratto il film 38 témoins, realizzato da Lucas Belvaux.

Trova il tuo libro

Decoin Didier / Ricerca per autore
  • In offerta!

    Un’inglese in bicicletta

    di Didier Decoin

    29 dicembre 1890. Wounded Knee, Sud Dakota. Un giornalista inglese assiste al massacro della tribù dei Lakota Sioux. Tra i pochissimi sopravvissuti c’è una ragazzina. Il giornalista la prende con sé, la porta in Inghilterra, la cresce, se ne innamora e infine la sposa. Così Ehawee, diventata dall’altra parte dell’Atlantico la piccola Emily, inizia la sua incredibile avventura. Da questa premessa inizia una vicenda tra storia, giallo, amore, mistero. Con una bicicletta che cambia un destino e cinque fotografie scomparse e poi ritrovate che sveleranno una verità nascosta e un passato che ritorna. Tra Dickens e Conan Doyle, un romanzo allo stato puro e un appassionato omaggio alla letteratura inglese della fine dell’Ottocento. Dopo un inizio in Cinemascope sulle pianure del West, l’autore fa galoppare il lettore tra New York e Londra, prima di cambiare ritmo così come si cambia un obiettivo della macchina fotografica, per esplorare il confine tra realtà e apparenza. I Sioux erano convinti che gli spiriti li avrebbero protetti dalle pallottole dei nemici, Conan Doyle e il suo circolo credevano agli elfi che danzano nei boschi. «Dietro la verità esiste un’altra verità, ma qual è la verità?» ha scritto John B. Frogg, frase che apre questo grande romanzo. Ma cos’è la menzogna, cos’è l’illusione? E chi è John B. Frogg?

    17,00 14,45 Acquista
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Simple Share Buttons