Free Call +39 055 3996466

Nato a New York nel 1970 da padre nicaraguense e madre irlandese, cresce nel Queens. Per un breve periodo ha fatto parte della hardcore punk band Major Conflict, in seguito è stato il leader dei Gutterboy, arrivando a firmare un contratto con la Geffen Records nel 1989, ma l'esperienza si dimostra un vero e proprio fallimento. Nel 2003 pubblica un romanzo autobiografico, intitolato A Guide to Recognizing Your Saints, in cui raccoglie le memorie della sua adolescenza vissuta nel Queens negli anni ottanta, raccontando anche la sua deludente esperienza con la musica e la sua breve carriera come modello per Versace e Calvin Klein. Nel 2006 adatta il suo romanzo per il grande schermo: Guida per riconoscere i tuoi santi segna il suo debutto come regista e sceneggiatore. Ad interpretarlo viene scelto l'attore Robert Downey Jr., mentre Shia LaBeouf interpreta la parte di Dito da adolescente. Sempre nel 2006 pubblica il suo primo album solista con la Rhino Records, che porta il suo nome Dito Montiel. Nel 2007 pubblica il suo secondo romanzo Eddie Krumble Is the Clapper, mentre nel 2008 torna dietro la macchina da presa per dirigere la sua seconda opera registica, Fighting, incentrato sul mondo delle lotte clandestine, che ha per protagonista Channing Tatum, già tra gli interpreti di Guida per riconoscere i tuoi santi. Nel 2010 inizia a dirigere il suo terzo film, The Son of No One, che chiude la 27a edizione del Sundance Film Festival. Il film è interpretato da un ricco cast, che comprende l'attore feticcio di Montiel Channing Tatum, Al Pacino, Juliette Binoche, Ray Liotta, Tracy Morgan e Katie Holmes.  

Trova il tuo libro

Montiel Dito / Ricerca per autore
  • In offerta!

    Guida per riconoscere i Tuoi Santi

    di Dito Montiel

    Il quartiere di Astoria, nel Queens. Le lotte fra bande, gli scontri fra etnie, i piccoli lavoretti per criminali greci e italiani, la violenza, i gesti folli che portano a morti tragiche e poi il successo, i soldi, il sogno, il mondo al di fuori del quartiere. Un memoir pieno di quella fame di esperienza tipicamente americana, in cui Kerouac si mischia alla Febbre del sabato sera. Passando da Astoria al Lower East side e Manhattan, ai primi lavori come modello di biancheria intima per Calvin Klein, alla scena hardcore punk, ai quindici minuti di celebrità con un contratto da un milione di dollari per un gruppo che si scioglierà subito dopo. E poi l’alcol, le droghe, i bordelli, ma anche gli amici veri, le ragazze, gli amori e i momenti che ti cambiano la vita. In uno stile crudo, scarno e allo stesso tempo lirico, che è stato ben restituito dalla versione cinematografica di questo libro, Guida per riconoscere i tuoi santi, con protagonisti Robert Downey Jr. e Rosario Dawson, girata dallo stesso Montiel nel 2006 e premiata per regia e cast al Sundance Film Festival. Con la nostalgia e il piglio vivace del sopravvissuto Dito racconta la propria infanzia difficile, la giovinezza avventurosa nelle strade dell’adorata New York e i «santi imperfetti» (il padre di Dito, Antonio, Bob, Allen Ginsberg, il fotografo Bruce Weber e la protetta di Warhol Cherry Vanilla) che lo hanno instradato alla vita, dicendogli: «Ricordati, Dito, nella vita devi essere pazzo».

    15,00 12,75 Acquista
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Simple Share Buttons