Free Call +39 055 3996466

Vincent “Jim” Longhi nasce a New York nel 1916 da genitori pugliesi, emigrati nove anni prima negli Stati Uniti. A soli vent'anni si laurea alla Columbia University e comincia subito a dedicarsi alle sue due passioni: la scrittura e la politica. Pubblica articoli sull’Unità del Popolo, all’epoca il principale giornale italiano in America, e inizia un percorso di vita e di lavoro bizzarro: commerciante di calze da donna, pugile e guardia del corpo per il leggendario parlamentare newyorkese Vito Marcantonio. Durante la Seconda guerra mondiale si arruola nella Marina mercantile, quasi costretto dai suoi amici Cisco Houston e Woody Guthrie, le due leggende del folk. Longhi riporterà l’esperienza della guerra e di questa amicizia in Woody, Cisco & Me che gli vale il premio «Independent Publishers Book Award» come miglior autobiografia. Finita la guerra, Longhi si laurea in legge, avvia la sua attività di avvocato e diventa rappresentante dei portuali di Brooklyn. Dopo molti tentativi di organizzare sindacalmente i portuali, con qualche successo, nel 1946 si candida al Congresso, mancando l’elezione per poche migliaia di voti. Nel 1948 ci riprova. Pur perdendo di nuovo, conquista l’appoggio di numerosi artisti progressisti tra cui Frank Sinatra e il drammaturgo Arthur Miller. Fa amicizia con Miller, che si ispira alla storia di un cliente di Jim per la sua tragedia Uno sguardo dal ponte. A seguito dell’estenuante campagna parlamentare, Miller accompagna Longhi in Italia alla ricerca delle sue radici, un’esperienza che descriverà nel racconto Monte Sant’Angelo. Dopo aver collaborato con Miller al soggetto di un film sui portuali, che Elia Kazan poi trasformò nel celebre Fronte del porto, Longhi continua a scrivere e completa quattro opere teatrali, di cui una viene prodotta a Londra e un’altra a Broadway. Jim continua a lavorare come avvocato e vive a New York con la moglie Gabrielle, fino alla morte nel 2006.

Trova il tuo libro

Longhi Jim / Ricerca per autore
  • In offerta!

    Woody, Cisco & Me

    di Jim Longhi

    Avvocato, commediografo e cantante all’occorrenza, Jim Longhi racconta in questo memoir la sua esperienza, al tempo della Seconda Guerra Mondiale, in compagnia delle due leggende del folk Woody Guthrie e Cisco Houston. L’improbabile terzetto, imbarcatosi nella Marina mercantile – nonostante le reticenze dello stesso Jim – per ben tre volte, sopravvive a tempeste, giocatori d’azzardo non propriamente raccomandabili e a due attacchi missilistici, riuscendo nel contempo a conquistare con la propria musica ufficiali, camerati e civili. Scritto in tono spigliato e rocambolesco, il racconto di Longhi ci restituisce l’immagine inconsueta di un Woody Guthrie servitore della patria (come addetto alla mensa) al fianco degli eroi dello sbarco in Normandia; e aggiunge gustose sfumature a quella ormai celebre dell’autore di This land is your land e ispiratore di Dylan e Springsteen, sempre impegnato in prima persona per i diritti dei più deboli, dall’Oklahoma alle stive dei militari di colore, dai quartieri popolari di Palermo alla casbah di Oran. L’avventura al fianco di Cisco e Jim sarà anche ricordata dallo stesso Guthrie, pur non così dettagliatamente, nella sua autobiografia e soprattutto in una canzone interamente dedicata al terzetto, Seamen Three: "We were seamen three/Cisco, Jimmy and me/Shipped out to beat the fascists/Across the land and sea".

    17,00 14,45 Acquista
  • In offerta!

    Woody, Cisco & Me

    di Jim Longhi

    Avvocato, commediografo e cantante all’occorrenza, Jim Longhi racconta in questo memoir la sua esperienza, al tempo della Seconda Guerra Mondiale, in compagnia delle due leggende del folk Woody Guthrie e Cisco Houston. L’improbabile terzetto, imbarcatosi nella Marina mercantile – nonostante le reticenze dello stesso Jim – per ben tre volte, sopravvive a tempeste, giocatori d’azzardo non propriamente raccomandabili e a due attacchi missilistici, riuscendo nel contempo a conquistare con la propria musica ufficiali, camerati e civili. Scritto in tono spigliato e rocambolesco, il racconto di Longhi ci restituisce l’immagine inconsueta di un Woody Guthrie servitore della patria (come addetto alla mensa) al fianco degli eroi dello sbarco in Normandia; e aggiunge gustose sfumature a quella ormai celebre dell’autore di This land is your land e ispiratore di Dylan e Springsteen, sempre impegnato in prima persona per i diritti dei più deboli, dall’Oklahoma alle stive dei militari di colore, dai quartieri popolari di Palermo alla casbah di Oran. L’avventura al fianco di Cisco e Jim sarà anche ricordata dallo stesso Guthrie, pur non così dettagliatamente, nella sua autobiografia e soprattutto in una canzone interamente dedicata al terzetto, Seamen Three: "We were seamen three/Cisco, Jimmy and me/Shipped out to beat the fascists/Across the land and sea".

    17,00 14,45 Acquista
Simple Share Buttons