Free Call +39 055 3996466

Nato nel 1955, Mathieu Lindon pubblica il suo primo romanzo, Nos plaisirs, nel 1983. Nel 1984 diventa critico letterario del quotidiano «Libération» e cronista, lavoro che prosegue fino ad oggi. Nel 1987 il suo romanzo Prince et Léonardours viene minacciato di censura, ma è poi salvato da una reazione degli intellettuali. Nel 1998 pubblica Champion du monde e Le procès de Jean-Marie Le Pen (tradotto anche in italiano), e il segretario del Front National ottiene che il libro venga condannato e ritirato. Una nuova petizione di scrittori e intellettuali e il ricorso vinto presso la corte europea dei diritti dell’uomo gli permettono di tornare in libreria. Tra gli altri suoi romanzi ricordiamo Ma catastrophe adorée (2004), Ceux qui tiennent debout (2006) e Cosa vuol dire amare, vincitore del premio Médicis e pubblicato in Italia da Barbès nel 2012.

Trova il tuo libro

Lindon Mathieu / Ricerca per autore
  • In offerta!

    Una vita pornografica

    di Mathieu Lindon

    Una discesa negli abissi e nelle illuminazioni della droga. Una storia «dal vero» che è autobiografia e finzione, in uno stile straordinariamente letterario e con una ricchezza d’immagini e di sensazioni tale da fare di questo romanzo un viaggio profondo e indimenticabile nella terribile bellezza della perdizione. Mathieu Lindon, uno dei più amati e apprezzati scrittori del gruppo dell’editore P.O.L., cui appartiene anche Emmanuel Carrère, narra la storia di Perrin, eroinomane, che chiede alla droga di spingerlo verso un’allucinata lucidità, verso una visione acida dell’oscenità della vita, per raggiungere un sapere pornografico del mondo.

    15,00 12,75 Acquista
Simple Share Buttons