Free Call +39 055 3996466

Vittorio Grimaldi, avvocato, allievo di Gino Gorla, maestro del Diritto Comparato, giovanissimo socio di Ercole Graziadei, negli anni Ottanta ha assistito decine di banche nel tentativo, in gran parte riuscito, di recuperare dallo IOR le ingenti somme prestate al Banco Ambrosiano a fronte di semplici lettere di patronage sottoscritte dal vescovo Marcinkus. Ha fondato con Clifford Change il primo Studio Legale Internazionale anglo-italiano. Nel 2016, con Clichy, ha pubblicato il suo primo romanzo, Rio Belgrano, e nel 2017 Otto limericks per Dorella e altre storie acide.

Trova il tuo libro

Grimaldi Vittorio / Ricerca per autore
  • In offerta!

    Otto Limericks per Dorella e altre storie acide

    di Vittorio Grimaldi

    Che cos’è un limerick? La definizione è precisa: una filastrocca in cinque versi che si contraddistingue per il nonsense, il paradosso, l’arguzia. Tipicamente inglese. Vittorio Grimaldi, avvocato tra i più noti al mondo, con una lunga frequentazione e studio nella City, torna in libreria con una raccolta davvero anomala, che si apre con otto limerick dedicati alla sua Mariella e venti racconti in parte autobiografici e ricchi di un’acida e spesso cinica ironia che raccontano molto del nostro passato e ancor di più sul presente di ognuno di noi esseri umani. L’amicizia, l’amore, ma anche processi, banche, sesso, sport, politica e perfino la morte. Dopo l’inatteso e sorprendente esordio come autore di un noir politico teso e ricco di spunti attualissimi, Grimaldi, in questa sua «corsa a ostacoli» nell’incontenibile universo dei sentimenti e delle illusioni, rivela anche una notevolissima capacità di narrare le curve inattese e spesso ripide dell’esistenza.

    15,00 14,25 Acquista
  • In offerta!

    Il codice del Reverendo

    di Vittorio Grimaldi

    «Il fiume simbolo della linea di confine fra una “libera Chiesa” e un “libero Stato” era ormai ridotto a una palude malsana in cui sguazzavano lietamente cardinali, vescovi e prelati di ogni ordine e specie assieme a esponenti politici, banchieri e industriali a piede libero nonostante le marcate caratteristiche delinquenziali». Se il Vaticano, a giudizio di una «insospettabile» commissione internazionale, non aveva colpe nel più grave dissesto bancario della storia d’Italia, perché ha accettato di risarcire i creditori del Banco Ambrosiano?

    19,00 18,05 Acquista
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Simple Share Buttons