Free Call +39 055 3996466

Biografie

Trova il tuo libro

Ricerca per autore
  • In offerta!

    Bobby Sands

    di Riccardo Michelucci

    Bobby Sands è diventato famoso nel mondo intero dopo la sua morte, avvenuta nel carcere di Maze, nel 1981, alla fine di un tragico e sconvolgente sciopero della fame, diventando un eroe di tutti gli indipendentisti e di tutti coloro che credono che si possa morire per i propri ideali. Sands ci viene qui raccontato non solo come individuo, ma anche ripercorrendo sinteticamente e insieme approfonditamente la storia del conflitto tra l’Inghilterra e l’IRA, l’esercito rivoluzionario nordirlandese.

    7,90 6,72 Acquista
  • In offerta!

    Totò

    di Tommaso Gurrieri

    Una figura unica nella storia dello spettacolo italiano. Molto più che un attore: un istrione, un capocomico, una maschera, un improvvisatore impareggiabile. Quella di Totò è stata una comicità ineguagliata che viene qui raccontata attraverso alcune delle sue gag più esilaranti, sintesi incommensurabile della sua assoluta genialità. Con un’appassionata introduzione che ne ricostruisce la biografia, un vasto apparato iconografico e tutta la filmografia completa.

    7,90 6,72 Acquista
  • In offerta!

    Leonardo Sciascia

    di Stefano Lanuzza

    Quella di Leonardo Sciascia è un’opera narrativa, saggistica e politica che marca gli avvenimenti della cultura e della società italiana del secondo Novecento mentre rimane un rifermento essenziale per capire cosa sia stata e continui a essere l’Italia dei rapporti tra le società, la giustizia e la cultura, delle collusioni politico-affaristico-mafiose, dei terrorismi e dei delitti. Maestro e «artista della ragione» la cui opera è da leggere in una chiave ampiamente comparatistica, l’«eretico» Sciascia, il più libero degli scrittori, non cessa di testimoniare la verità della realtà italiana e di additarne quasi profeticamente i destini.

    7,90 6,72 Acquista
  • In offerta!

    J.M. Barrie

    di Giovanna Mochi

    La figura di J.M. Barrie è tra le più controverse degli scorsi secoli: autore di una delle più magiche e straordinarie fiabe per bambini, Peter Pan, la vita del drammaturgo è costellata da scandali e punti interrogativi. Questo libro tenta di far luce sulle zone d’ombra attraverso le parole dell’autore e di quanti hanno incrociato il suo cammino.

    Peter Pan, il ragazzo che non voleva, o non sapeva, crescere, nasce nella indefinita mobilità della scena teatrale, e in quella figuretta ibrida dall’identità confusa, né tutta umana né tutta fantastica, né maschio né femmina, né bambino né adulto, né comico né tragico, ma tutto questo insieme. La scrittura di Barrie comincia molto presto a rintracciare e registrare le origini di un nodo tematico e di una ossessione personale – la incapacità/impossibilità di superare l’infanzia – che attraversa tutta la sua vita e la sua opera, da molto prima di Peter Pan fino a molto dopo, e agli ultimi scritti. Ed è questo che viene totalmente rimosso dall’addomesticamento del personaggio di Barrie: la sua dimensione anche tragica, ma soprattutto la sua natura ibrida e liminale di «creatura di mezzo» che abita inquieta spazi fluidi e di confine – e si muove a disagio nello spazio ambiguo del tra: tra piccolo umano e uccello, bambino e adulto, desiderio e frustrazione, realtà e fantasia, vita e morte. Tra Peter e Pan, perché anche il suo nome è un ibrido: Peter il bambino vittoriano (e di sempre) ingabbiato nel suo potenziale di desideri e nella fatica di crescere, e Pan, il dio pagano della natura e dell’Eros, il demone fallico dal piede di capra che suona invasato il suo flauto facendo impazzire in un sabba la danza delle fate.

    7,90 6,72 Acquista
  • In offerta!

    Bohumil Hrabal

    di Alberto Schiavone

    «Non urto contro i lampioni né contro i passanti, soltanto cammino e puzzo di birra e di sporcizia, ma sorrido, perché in borsa porto libri dai quali mi aspetto che a sera da loro apprenderò su me stesso qualcosa che ancora non so»

    La maniera giusta per leggerne gli scritti l’aveva indicata lui stesso. Mettetevi comodi, ordinate da bere, che inizio a parlare. Pardon, a scrivere. Anzi, pardon, a trascrivere. Si perché Bohumil Hrabal si è sempre dichiarato un trascrittore, ponendo in chiaro quale fosse il suo atteggiamento rispetto al mestiere dello scrivere. La sua posizione nel mondo. Trascrittore di ciò che lo circondava, della storia del suo popolo colto e infelice, scriba sudato e coinvolto, mai distante, di narrazioni orali, di urla, risate sguaiate, di cialtronerie, irregolari vicende della vita normale, di sorrisi davanti alla tragedia. Di tragici silenzi. Poeta del particolare che diventa, grazie alle sue mani, divino. Un tramite, volendo addirittura svilire l’intenzione. Una brocca che si riempie e riversa. Toccato dal dono e perciò in grado di far comunicare attraverso se stesso l’eterno e il quotidiano. Rielaborare tutto, riciclare. Come quelle comunità ormai confinate nell’aneddotica e nel racconto buffo, in cui gli abitanti vivono reinventando gli oggetti che la società normale getta via. In Hrabal tutto è superfluo ma ogni parola è messa proprio lì dove dovrebbe stare.

    7,90 6,72 Acquista
  • In offerta!

    La possibilità della gioia

    di Gianni Manzella

    Attore e regista fuori dai canoni, Pippo Delbono è uno degli artisti italiani più conosciuti sulla scena internazionale oltre che un apprezzato autore cinematografico. Da anni i suoi spettacoli riempiono ovunque i teatri e dilagano nei festival più importanti d’Europa. Fin dal debutto sulle scene, ha creato un linguaggio teatrale di grande forza espressiva capace di coniugare il rigore della «danza nel teatro» con una dirompente carica visionaria. Un’esperienza che reca fortissima l’impronta anche biografica dell’autore. Quello compiuto dall’artista nell’arco di trent’anni si rivela un lungo viaggio che parte da una personale «malattia» (il sentimento di una diversità, la dolorosa elaborazione di un lutto, la scoperta di aver contratto l’hiv) per tramutarsi in strumento di conoscenza.

    Frutto di un dialogo che dura da più di un ventennio, dove lo sguardo spesso prevale sulla parola, il libro accompagna il lettore alla scoperta di una delle più affascinanti avventure artistiche dei nostri tempi. Un viaggio dentro il viaggio dell’artista verso una lontana Itaca. Senza negarsi al racconto e neppure alla concretezza dell’analisi, a metà fra la scrittura saggistica e quella letteraria. Sperando che, con Kavafis, anche il lettore possa augurarsi che la strada sia lunga perché Itaca ci ha dato la meta ma quello che importa è il viaggio.

    18,00 15,30 Acquista
Simple Share Buttons