Free Call +39 055 3996466

Narrativa

Trova il tuo libro

Ricerca per autore
  • In offerta!

    Il Potomak

    di Jean Cocteau

    Il romanzo d’esordio, inedito in Italia, di una delle più grandi voci del Novecento.

    Con cento disegni d’autore.

    Pubblicato per la prima volta nel 1919, Il Potomak è il primo romanzo di Cocteau, che precede di dieci anni il suo capolavoro I ragazzi terribili e segna il passaggio del poeta dandy e provocatore a una dimensione più adulta, più organizzata. Opera frammentaria, che alterna testi e disegni, Cocteau considerava Il Potomak una sorta di “prefazione” a tutta la sua opera successiva, e può essere riassunta nell’aforisma che Cocteau tenne sempre come suo riferimento: “Coltiva sempre ciò che il pubblico ti rimprovera, perché quello sei tu”.

    15,00 12,75 Acquista
  • In offerta!

    Amare stanca

    di Philippe Fusaro

    «Rielaborando alcuni dei simboli più noti e amati del cinema e della letteratura, Philippe Fusaro ne ribalta e ne esalta il senso, creando un romanzo forte e inconsueto, con tre personaggi indimenticabili» L’Humanité

    Tangeri, un’estate del Novecento. In un hotel che ci sembra di conoscere perché abbiamo visto film e letto libri che ne parlavano, si muovono tre personaggi, due uomini e una donna: la Spia, bellissimo e ambiguo agente segreto, Memphis, scrittore americano alcolizzato, malinconico e affascinante, e Lulu, attrice italiana dal fascino misterioso e irresistibile. Lulu diventa l’amante della Spia, che si lega a Memphis in un’amicizia intensa e impossibile. Tutto finisce, in modo assolutamente inatteso, con la fine dell’estate.

    12,00 10,20 Acquista
  • In offerta!

    Figli della polvere

    di Colin Winnette

    «L’opera richiama autori come E.L. Doctorow e Cormac McCarthy. Ma Winnette ha in serbo per noi qualcosa di molto personale e sorprendente»  Sam Lipsyte

    «Winnette non rielabora il western tradizionale, lo remixa mettendo in muto alcuni elementi e amplificandone altri, con risultati assolutamente sorprendeti»  Electric Literature

    Figli della polvere narra le vicende dei fratelli Brooke e Sugar, assassini di professione. Una notte, a metà strada tra un villaggio e l’altro, un bambino appare misteriosamente nel loro campo. È nudo e non ricorda nulla, nemmeno il proprio nome. I fratelli decidono di portarlo con loro, lo chiamano Bird. Crescendo, Bird trae ispirazione dalle loro gesta, ma quando la vita li separa si trova costretto a farsi largo da solo nel difficile mondo che lo circonda e a fare i conti con i fantasmi del proprio passato. Figli della polvere è un acid-western in piena regola: brutale, surreale, pervaso di uno humor sconcertante alla maniera di film quali Dead Man di Jim Jarmusch e Django Unchained di Quentin Tarantino.

    15,00 12,75 Acquista
  • In offerta!

    Le parole mai dette

    di Violaine Bérot

    «Un libro magnifico nella scrittura, nel racconto, nelle emozioni e nella sensibilità in ogni parola».

    «Un romanzo sorprendente e indimenticabile sui legami sempre misteriosi che si creano all’interno di una famiglia».

    Lei è la figlia maggiore e non si è mai comportata come una bambina. Si occupa dei numerosi fratelli e sorelle, del padre e della madre. È la padrona di casa, e tiene così tanto a questo ruolo che non riesce a farne a meno. Da sempre l’amore che lega i suoi genitori la affascina. Nella sua solitudine lei osserva questo amore e sogna di vivere anche lei un giorno una storia così meravigliosa. Eppure un giorno decide di lasciare tutti. Quando tornerà tutto sarà cambiato. Una fiaba, un racconto pieno di sensibilità, capace di esplorare tutti gli aspetti più misteriosi dell’infanzia e delle dinamiche familiari.

    15,00 12,75 Acquista
  • In offerta!

    L’amante di Wittgenstein

    di David Markson

    «Geniale e spesso esilarante… Markson è l’unico scrittore a poter rivendicare affinità con Joyce, Gaddis e Lowry, come con Beckett» San Francisco Review of Books

    «Markson ha scritto un romanzo erudito e straordinariamente cerebrale con una prosa cristallina, una voce che tiene incollati alla pagina e una conclusione che sfida il lettore a non piangere» David Foster Wallace

    L’amante di Wittgenstein è la storia di una donna di nome Kate convinta di essere l’unica anima viva rimasta al mondo. Si direbbe pazza. Eppure la sua figura è talmente ammaliante, la sua voce così arguta e seducente, che non si può fare a meno di seguirla, ipnotizzati, mentre riversa il bagaglio intellettuale di una vita in una serie di meditazioni irriverenti su qualsiasi cosa. E mentre la ascoltiamo contemplare gli aspetti del tormentato passato che l’ha portata alla situazione presente, il suo dramma diventa uno dei pochi racconti follemente originali del nostro tempo, nonché metafora della solitudine esistenziale e dell’incomunicabilità del reale attraverso il linguaggio.

    Con un saggio di David Foster Wallace tradotto da Martina Testa

     

    15,00 12,75 Acquista
  • In offerta!

    Ivan lo scemo

    di Lev Tolstoj

    Pacifista e anarchico di ispirazione cristiana, Lev Tolstoj tratterrà la sua frustrazione fino alla fine, trovando nella fuga finale e disperata il suggello ideale agli ultimi anni da emarginato di lusso, adorato dal mondo, combattuto in patria dalle istituzioni dominanti, ma amato dal popolo. Proprio dal popolo Tolstoj trasse quel linguaggio che fa di «Ivàn lo scemo» una fiaba popolare, sia nella sua struttura, quanto mai semplice e ridondante, che nella lingua. Una delle grandi “fiabe” di Tolstoj: lo Scemo è un uomo sfortunato, un diseredato che occupa il gradino più basso della scala sociale. Tutti ridono di lui, lo strapazzano, lo picchiano per le cose strampalate che la sua dabbenaggine lo porta a fare. Ma la sorte lo prende in simpatia, ed egli diventerà vincitore.

    8,00 6,80 Per saperne di più
Simple Share Buttons