Free Call +39 055 3996466

Narrativa

Trova il tuo libro

Ricerca per autore
  • In offerta!

    I peggiori criminali del nostro tempo

    di Daniel Defoe

    Cinque racconti, due inediti e tre ormai introvabili in Italia, nei quali l’autore di Robinson Crusoe getta le basi del poliziesco moderno

    Una raccolta imperdibile e misconosciuta dell’autore di Robinson Crusoe e Moll Flanders. Cinque racconti scritti tra il 1724 e il 1729, tre ormai introvabili in italiano e due del tutto inediti nella nostra lingua. Tutti documentano le drammatiche e rocambolesche vicende dei più famosi criminali inglesi dell’epoca di Defoe, che a partire dai documenti originali dell’epoca e basandosi persino su una personale diretta conoscenza di quei delinquenti, ne ricostruisce la storia dagli inizi fino alla loro esecuzione sul patibolo. Con una prosa diretta e piena di realismo, storie criminali avvincenti e ricche di colpi di scena. Il suo intento era quello di offrire un insegnamento morale grazie a storie esemplari di delitti puniti ma, al tempo stesso Defoe ricostruisce il panorama della malavita nella Londra del XVIII secolo. L’introduzione e un minuzioso apparato di note esplicative consentono al lettore italiano di orizzontarsi nei dettagli della storia e della vita sociale inglese dell’epoca, oltre a riportare ulteriori estratti inediti di articoli scritti da Defoe per i giornali e le riviste a cui collaborava regolarmente. Un autentico romanzo criminale e un capitolo di storia, affascinante per l’accuratezza della ricostruzione quanto per l’avvincente grande realismo delle pagine. Prima ancora di Dickens e Conan Doyle, Defoe sperimenta e tiene qui a battesimo il romanzo poliziesco moderno che, proprio su queste fondamenta, conoscerà il grande successo di pubblico ancora attualissimo.

    10,00 8,50 Acquista
  • In offerta!

    Le volpi pallide

    di Yannick Haenel

    «Haenel in questo devastante romanzo riesce a dare vita a un incendio libertario antimarxista che racconta molto delle tensioni di oggi. La sua è una voce potente, profetica, incantatoria, rabbiosa, in cui la rivoluzione diventa una poesia nichilista che distrugge le nostre certezze borghesi» Le Monde

    Parigi, oggi. Un uomo decide di vivere nella sua auto. Sui muri della città appaiono strane scritte che annunciano una rivoluzione. La Volpe pallida è il Dio anarchico dei Dogon del Mali. Un gruppo di sans-papiers mascherati porta il suo nome e sfida la Francia. Chi è quell’uomo solitario che attende un rovesciamento politico? Chi sono le Volpi pallide? Del loro incontro parla questo libro. Una storia di oggi. Dopo il successo di Il testimone inascoltato, pubblicato da Guanda nel 2010, che narrava la vicenda di Jan Karski, scappato dalla Polonia per denunciare agli alleati il delirio dei campi di sterminio ma mai creduto, Yannick Haenel ci racconta, in questo stroardinario romanzo politico, le tensioni di una metropoli europea, l’esplosività di una politica di repressione, un grande sogno anarchico destinato ovviamente alla distruzione. Campione di vendite in Francia, adorato dai critici e dai lettori, Haenel è ormai uno degli scrittori francesi più amati e apprezzati della sua generazione.

    15,00 12,75 Acquista
  • In offerta!

    Il prezzo di Dio

    di Okey Ndibe

    «Siamo chiaramente di fronte a un nuovo talento. Era da tanto che non percepivo potenzialità simili in uno scrittore» Wole Soyinka, Premio Nobel per la Letteratura

    «Il prezzo di Dio è la storia di un moderno Faust a cavallo tra gli Stati Uniti e Nigeria di oggi. L’umorismo molieresco di Ndibe mette a nudo ipocrisia religiosa e rancido materialismo, tratteggiando personaggi e situazioni che vi faranno ridere per non piangere» Nhugi wa Thiong’o, autore di Un chicco di grano

    Ike, immigrato nigeriano che vive a New York, è convinto di aver toccato il fondo. Nonostante una laurea in economia conseguita un un prestigioso college statunitense, il suo marcato accento gli impedisce di trovare il lavoro che ha sempre desiderato. Costretto a guadagnarsi da vivere facendo il tassista, non riesce a sopportare il peso di un burrascoso divorzio mentre la madre, rimasta vedova in Nigeria, chiede a gran voce il suo aiuto. Intrappolato in una parabola discendente che pare senza via d’uscita, devastato dagli effetti dell’alcol e del gioco d’azzardo, un giorno Ike riceve da un amico un articolo di giornale in cui scopre l’esistenza di una particolare galleria d’arte in città, la Foreign Gods Inc., specializzata nel commercio di divinità esotiche. L’emarginazione, la solitudine e i tanti errori commessi in passato spingono Ike a ricorrere a misure drastiche per dare finalmente una svolta alla sua vita. Decide di trafugare e vendere la statua dell’antico dio guerriero del suo villaggio natio. Il ritorno in Nigeria, però, non sarà breve e indolore come credeva e Ike si ritroverà faccia a faccia con se stesso e la sua storia. Il prezzo di Dio mette a nudo i sogni, le delusioni e le frustrazioni dell’immigrato dell’America di oggi, riflettendo sul modo in cui la cultura moderna crea e diffonde l’infatuazione per l’esotico, incurante del suo valore. In questo brillante romanzo, con una prosa meravigliosa e un tocco di cupo umorismo, Okey Ndibe delinea le dinamiche del villaggio globale in cui viviamo, mostrando che le avidità ha il potere di consumare ogni cosa, compreso il sacro.

    17,00 14,45 Acquista
  • In offerta!

    Last days of California

    di Mary Miller

    «Questa è la storia di un inizio, non di una fine. Talvolta si ha la sensazione di leggere una poesia, ciascun giorno sulla strada una stanza che si ripete con leggere variazioni, ciascun giorno un inno a una catena di fast food» New York Times

    «Last Days of California è una bellissima riflessione sulla giovinezza e sulla famiglia e si cosa significhi essere vivi (e aver paura di morire) nell’America contemporanea… Ogni dettaglio freme di significato… Di rado la figura femminile ancora acerba è stata ritratta in maniera tanto cruda, onesta e struggente» William Boyle, Los Angeles Review of Books 

    Jess ha quattordici anni e il mondo sta per finire. Il padre, fervido credente, ha deciso di lasciare Montgomery, Alabama, e portare la famiglia a ovest, destinazione California, con la speranza di assistere alla Seconda Venuta e nel tragitto convertire quante più anime possibile. In compagnia di una madre rassegnata e una sorella adolescente (ribelle e segretamente incinta), Jess si confronta con i non credenti che incontra lungo la via, nei fast food, in diner polverosi dove il tempo sembra essersi fermato, in stazioni di servizio semideserte, in squallidi motel, sviluppando di riflesso una comprensione sempre maggiore di se stessa. Via via che si avvicina il Giorno del Giudizio, però, Jess scopre di non temerlo quanto pensava: la gravidanza segreta della sorella e il rapporto sempre meno saldo che lega i genitori incombono all’orizzonte con un’aria molto più minacciosa. In questo brillante debutto dai toni taglienti, le ansie adolescenziali e l’ardore evangelico seguono Jess nel suo pellegrinaggio attraverso un’America che sembra essere solo deserto, asfalto e cielo senza fine. Con sensibilità e finezza, Mary Miller reinventa il classico romanzo on the road, ravvivandone la tradizione e raccontando i disagi, le ingenuità e gli onnipresenti dubbi degli adolescenti, per i quali la fine del mondo sembra sempre a un passo e le illusioni sono indispensabili per proteggersi da ciò che non si è in grado di controllare.

    15,00 12,75 Acquista
  • In offerta!

    Compagni di viaggio

    di T.C. Worsley

    Tra eros gay e Guerra Civile spagnola, il libro cui si è ispirato Ken Loach per il suo film Terra e Libertà mai pubblicato in Italia

    T. C. Worsley narra in Compagni di viaggio (1971) la sua esperienza nella Guerra di Spagna, vissuta al fianco di Stephen Spender, ma racconta anche di molte altre vicende che hanno preceduto quel momento. Un romanzo a chiave, quindi, in cui è facile identificare nomi e volti di una stagione che espresse una risoluta visione a sinistra, anche se non necessariamente identificata nell’adesione al comunismo. La tensione tra i personaggi è in primo luogo quella tra i loro desideri e la realtà che li circonda, spesso troppo inferiore alle aspettative. Molti sono i ragazzi che scappano dal repressivo sistema delle Public Schools e che cercano di affermarsi altrimenti nella vita; gli intellettuali borghesi cercano di immedesimarsi nei panni dei proletari, maltrattati, e privi di ogni Welfare, ma spesso esprimono posizioni moralistiche. Al centro della vicenda sta la contrastata storia d’amore tra Tony Hindman, ex-militare passato al partito comunista, e Spender, che prima lo sostiene nel suo sviluppo intellettuale e poi lo abbandona, salvo poi battersi per salvarlo dal bagno di sangue del conflitto spagnolo. Intorno ci sono dame benintenzionate, nipoti di famiglie ricche ribelli senza motivo, aspiranti intellettuali, che si riuniscono in una libreria che ospita tutti senza distinzioni: un mondo dalle aspirazioni complesse quanto vaghe che si troverà sbalestrato di fronte alla violenza della Storia. Un’analisi magistrale della relazione tra sessualità, politica, cultura, narrata a più voci, in un gioco pirandelliano, che progressivamente smonta gli alibi e le false pretese.

    12,00 10,20 Acquista
  • In offerta!

    Rosa shocking

    di Adam Levin

    Dieci grotteschi mondi abitati da romantici senza speranza, omosessuali storpi, ideatori di bambole bulimiche, delinquenti, disadattati, ragazzi imbranati, coppie scoppiate, dieci realtà che mettono a nudo i nostri goffi tentativi di sfruttare il potere del linguaggio e dell’immaginazione. Rosa shocking è una surreale riflessione sull’incapacità di comunicare, sulla delusione, sul senso di colpa figlio del fallimento e sull’amore, che sa trasformarci in qualcosa che non avremmo mai pensato di diventare. E non sempre in senso positivo.
    Con questa raccolta Adam Levin si impone come nuova e audace voce americana capace di sfidare i limiti del racconto breve.

    15,00 12,75 Acquista
Simple Share Buttons