Free Call +39 055 3996466

Saggi

Trova il tuo libro

Ricerca per autore
  • In offerta!

    Il Primo Sesso

    di Pippo Russo

    Un saggio sociologico che sviscera uno dei più eclatanti fenomeni di costume dei nostri tempi

    Se il maschio eterosessuale medio dovesse naufragare su un’isola deserta, con quale tipo di donna sceglierebbe di condividere la sorte? Nessun dubbio: vorrebbe accanto a sé una Milf. Cioè quel tipo di donna che dal gergo della pornografia americana è stata etichettata «Mother I’d like to fuck». Un’etichetta che è il frutto di un immaginario maschile al tempo stesso superficiale e complesso, centrato sulla dimensione immediata della carnalità ma profondamente connesso all’idea del matriarcato. Nella figura della Milf il maschio eterosessuale medio proietta qualcosa di primordiale, che riconosce d’istinto e trasforma in una figura del desiderio. Da questo assunto parte il viaggio semiserio alla ricerca dell’immaginario sessuale maschile che è soprattutto un’ode al mondo femminile. Con quest’ultimo che viene passato in rassegna mettendo al centro una figura emblematica, la Milf, ragionando sulla sua superiorità estetica e morale e sul suo carattere di donna non omologata né fatta oggetto di sofisticazione. Quel profilo che, parafrasando il titolo di un’opera di Simone de Beauvoir, è il «Primo Sesso» in assoluto, l’origine della divisione fra maschile e femminile e il loro punto di raccordo.

    18,00 15,30 Acquista
  • In offerta!

    Cento motivi per essere di sinistra

    di Gérard Thomas

    Per chi non ci crede più
    Per chi vorrebbe crederci
    Per chi non ci ha mai creduto

    Il nuovo pamphlet dell’autore di Il comunismo spiegato ai bambini capitalisti

    Perché le idee politiche hanno sempre più senso nel mondo globale in mano al capitalismo più selvaggio e perché la sinistra può ancora salvare il mondo

    La scuola, le città, le periferie, l’infanzia, l’immigrazione, le banche, la cultura, la sicurezza, il turismo di massa, l’acqua, le comunicazioni, il cibo, l’informazione, la salute, il genere, il territorio, il commercio, la fabbrica, il lavoro, la ricerca, la formazione, i trasporti, ma anche l’editoria, la televisione, le case, gli animali, le minoranze, le diversità. Tutto questo, e molto altro ancora, può essere governato con politiche di destra o di sinistra. E non è esattamente la stessa cosa. Gérard Thomas, da sempre anche attento osservatore della realtà italiana che ben conosce, spiega in questo volume perché e in cosa – per ognuna di queste declinazioni, in tutto cento «campi» della socialità – la destra e la sinistra sono profondamente diverse e – forse ancor più di prima – profondamente opposte, e soprattutto perché oggi più che mai ha un senso votare a sinistra e riportare la ricchezza della politica nella nostra quotidiana analisi del mondo.

    15,00 12,75 Acquista
  • In offerta!

    Con l’artiglieria inglese sul fronte italiano 1917-1918

    di Hugh Dalton

    Nel centenario della fine della Grande Guerra, una straordinaria testimonianza sul fronte italiano visto da chi ne visse direttamente la tragedia

    Un «diario di guerra» di un sottotenente nel corpo di spedizione britannico mandato sul fronte italiano, tra il luglio del 1917 e il dicembre del 1918. Da Caporetto a Vittorio Veneto. Ne viene fuori un senso di stima verso gli italiani, altre volte l’ironia, come quando si sofferma sugli «imboscati», un per la verità raro riconoscimento delle virtù militari. A differenza di quanto fatto da scrittori italiani come Comisso, Prezzolini, Lussu che hanno raccontato la Grande Guerra, la descrizione di Dalton è lontana dal tono pessimista e disfattista abituale. La cronaca è asciutta, quasi asettica: il combattimento da considerare come incombenza della vita, da cui non ci si può sottrarre. Un libro che è anche una dichiarazione d’amore per l’Italia, le sue città, il suo paesaggio, la sua gente, descritti quasi con poesia.

    18,00 15,30 Acquista
  • In offerta!

    Il giardino della memoria

    di Margherita Primi, Giulia Spalla

    Conversazioni con Massimo Mattei

    Attraverso le parole di Massimo Mattei, le autrici tentano di aprire una riflessione sul senso dell’invecchiare oggi

    Che significato dare all’invecchiamento in una società sempre più concentrata sulla prestazione, sulla lotta al decadimento fisico e psicologico, dove la morte è ormai diventata un tabù? Quali strategie adottare per vivere questa fase senza angoscia, ritenendola un momento vitale, dove ancora si possano attraversare esperienze evolutive? Con quali criteri progettare le case di riposo, come luoghi dignitosi dove poter sperimentare nuove relazioni? Attraverso le parole di Massimo Mattei, che gestisce da anni diverse strutture del territorio fiorentino e non solo, dando anche voce a operatori, animatori, familiari, ospiti, le autrici tentano di aprire una riflessione sul senso dell’invecchiare oggi e sulla gestione della presa in carico degli ospiti nelle RSA. Nel libro è riportata l’esperienza di molti anziani: la rottura della quotidianità, la nascita di nuove abitudini, le difficoltà per la separazione dai propri cari, l’instaurarsi di nuove relazioni con gli operatori, gli animatori e gli altri ospiti, l’insorgere delle prime problematiche degenerative, fino al momento del lutto. La narrazione mostra i chiaroscuri di questi passaggi, facendo emergere il dolore, le paure, le difficoltà e dipingendo, al tempo stesso, il ritratto di una comunità accogliente, dove si dà valore alla relazione e alla trasmissione della memoria, attraverso la raccolta delle storie degli ospiti, come antidoto alla solitudine e all’oblio.

    18,00 15,30 Acquista
  • In offerta!

    Il giorno che durò vent’anni

    di Antonio Di Pierro

    Il giorno in cui l’Italia perse la democrazia, raccontato ora per ora con la voce dei protagonisti

    «La rivoluzione è incominciata. Tra poche ore le squadre armate fasciste saranno qui»

    Come manganelli, olio di ricino e opportunismi fecero sì che il leader di un piccolo partito conquistasse il timone di una nazione intera

    Il 28 ottobre 1922, un sabato molto piovoso, Benito Mussolini scatena l’insurrezione armata: le sue camicie nere marciano su Roma per conquistare il potere con le armi. L’iniziativa sembra risolversi però in una cocente sconfitta: il governo approva lo stato d’assedio e parte un ordine d’arresto per i promotori del colpo di Stato. E allora, come è possibile che il capo degli insorti sia diventato poi il nuovo capo del governo? La risposta sta tutta negli eventi delle fatidiche ventiquattro ore di quello che diventerà il «giorno zero» dell’era fascista, mitizzato per i vent’anni a venire. Antonio Di Pierro lo ripercorre in presa diretta, con una cronaca dettagliata che ha la forza dell’attualità.

    18,00 15,30 Acquista
  • In offerta!

    Il cielo è di tutti

    di Claudio Repek

    Betadue, la generazione coop degli anni Novanta

    Le storie di giovani che hanno scelto la loro vita salendo su una barca ancora in costruzione: la cooperazione sociale di tipo B

    Narrare le storie delle persone. Di quelle che alla Storia non sarebbero mai passate. Claudio Repek, giornalista, ha così tentato di raccontare il lavoro e la vita degli operai di grandi imprese del Novecento (Lebole, Buitoni, Soldini), di militanti di partito (Pci), di delegati e dirigenti sindacali (Cgil), di cooperatori (Koinè e Coob), di donne (le giovani contadine degli anni Quaranta). Clichy ha pubblicato i suoi Il volo del Pinguino e Le donne silenziose.

    15,00 12,75 Acquista
Simple Share Buttons