Free Call +39 055 3996466

Bastille è la collana di saggistica di Edizioni Clichy, che propone libri che si pongano come chiaro obiettivo quello di modificare o contribuire a modificare, in un senso democratico, la prospettiva delle cose e l’interpretazione del mondo. Titoli che abbiano anche, come riferimenti ultimi, ideali come la giustizia sociale, l’eguaglianza e l’amore per gli esseri umani. Titoli che si articolano su una curiosità intelligente e sul concetto di “inatteso”.

Trova il tuo libro

Ricerca per autore
  • In offerta!

    La fabbrica che non volle chiudere

    Domenico Guarino, Daniele Calosi

    Uno dei casi sindacali, sociali e politici più emblematici degli ultimi anni

    Un anno fa, con una disposizione improvvisa e inattesa, la multinazionale Bekaert decide di chiudere lo stabilimento di Figline Valdarno, in provincia di Firenze. Gli operai, insieme ai sindacati, scelgono di opporsi con forza a quella che viene subito percepita come una profonda ingiustizia. Ne nasce una vertenza emblematica dei rapporti di forza esistenti nel mondo del lavoro post-crisi, ma anche della capacità dei lavoratori di legarsi al territorio e di inventare forme nuove di opposizione e di protesta. Ottenendo anche significativi successi. Il libro, costruito intorno a una conversazione con il segretario della Fiom, Daniele Calosi, e alle testimonianze corali di quella moltitudine (operai, famiglie, istituzioni, semplici cittadini e personaggi famosi, come il cantante Sting), racconta la vicenda Bekaert come una moderna epopea, in cui piccoli David operai si oppongono ai Golia della globalizzazione e della logica mercantilista, sostenendo il primato dei diritti e della dignità del lavoro.

    15,00 12,75 Acquista
  • In offerta!

    Ora basta!

    di The Panthers

    Un libro che propone una rivolta e una sorta di manifesto politico alternativo per un’Italia molto diversa da quella in mano alle nuove destre

    «The Panthers» sono un gruppo di scienziati politici ex militanti della Pantera, l’ultimo movimento studentesco organizzato che occupò quasi tutte le università italiane nel 1990. Riuniti dopo ventotto anni in una chat di whatsapp, si sono accorti con loro grandissima sorpresa che nonostante gli anni trascorsi, i figli, i lavori precari o le fulgide carriere di alcuni (pochi), nessuno di loro si è trasformato in un seguace di Grillo e Di Maio né tanto meno di Salvini o Berlusconi, e che le cose in cui credevano e per cui avevano lottato da ragazzi rimangono ancora in cima ai loro pensieri. E anche che per tutti loro la politica, proprio come allora, resta la cosa che deve o dovrebbe guidare ogni agire collettivo. Divisi e spesso lontanissimi nelle loro opinioni, esattamente come ogni sinistra che si rispetti, resi in parte più cinici dalle loro esistenze, ma sempre pronti a divertirsi e soprattutto a lottare per la libertà e la giustizia del mondo, hanno deciso, in nome di un codice minimo di valori completamente condiviso, di tentare questo esperimento di scrittura collettiva per spiegare agli italiani soprattutto di sinistra, frastornati dal disastro che ci circonda, il modo subdolo e cattivo in cui il populismo e il leghismo stanno violentando e devastando il nostro Paese e come invece si debba rivendicare un programma minimo di convivenza civile, di buon senso, di rispetto delle regole, di normale umanità. Ne è venuto fuori una via di mezzo tra uno schiaffo e una carezza, un pamphlet che è anche un manifesto di intenti, ma soprattutto una traccia di riferimento per chi vorrà riprendere in mano l’opposizione alle destre che ci governano e proporre un’Italia diversa da quella che precipita ogni giorno di più nel baratro ridicolo, oscuro e violento dei proclami, delle promesse, delle minacce, del ringhio e della rabbia affidate ai social e veicolate dai troll. Una risposta forse fuori tempo, ma – c’è da augurarsi – almeno non fuori tempo massimo per ridare all’Italia una decenza e una dignità.

    I proventi dei diritti d’autore derivanti dalla vendita di questo libro saranno interamente devoluti all’associazione Mediterranea

    9,90 8,42 Acquista
  • In offerta!

    Ultreya

    di Maurizio Naldini

    «Ultreya» è l’incoraggiamento che i pastori della Galizia da mille anni rivolgono ai pellegrini del Cammino di Santiago: «vai oltre», abbi speranza. Naldini, inviato speciale che ha visitato negli anni Africa ed estremo Oriente, mondo arabo, India, America centrale, ex Jugoslavia, raccontando guerre e vicende quotidiane, ne fa il titolo di questo volume che raccoglie gli articoli da lui pubblicati sulla prestigiosa «Nuova Antologia» dal 2011 a oggi. Dalla condizione della donna ai suoi diversi modi di essere e di amare, da soldati e mercenari a eserciti formati da bambini, dalla sacralità e dal culto dei morti al senso del denaro, in un mondo che sempre più sostituisce la pace con la guerra.

    18,00 15,30 Acquista
  • In offerta!

    Memorie d’Europa

    di Lia Wainstein

    Prefazione di Stefano Folli – Postfazione di Lia Levi

    Dal periodo della guerra, al dopoguerra, alla guerra fredda, al disgelo e fino alla perestrojka e alla caduta del muro di Berlino la riflessione della Wainstein si sviluppa su una linea di equilibrio fra l’osservazione critica degli eventi e il patrimonio di bellezza e valori della tradizione culturale russa. Oltre a una raccolta delle opere principali, un’appendice al volume presenta l’intera bibliografia dei suoi scritti, censiti e catalogati da sua nipote Regina, che ha curato anche un breve saggio introduttivo. Stefano Folli e Lia Levi hanno contribuito ad arricchire il volume con propri scritti originali. Completa un significativo apparato iconografico inedito proveniente dagli album di famiglia.

    30,00 25,50 Acquista
  • In offerta!

    Il cielo è di tutti

    di Claudio Repek

    Betadue, la generazione coop degli anni Novanta

    Le storie di giovani che hanno scelto la loro vita salendo su una barca ancora in costruzione: la cooperazione sociale di tipo B

    Narrare le storie delle persone. Di quelle che alla Storia non sarebbero mai passate. Claudio Repek, giornalista, ha così tentato di raccontare il lavoro e la vita degli operai di grandi imprese del Novecento (Lebole, Buitoni, Soldini), di militanti di partito (Pci), di delegati e dirigenti sindacali (Cgil), di cooperatori (Koinè e Coob), di donne (le giovani contadine degli anni Quaranta). Clichy ha pubblicato i suoi Il volo del Pinguino e Le donne silenziose.

    15,00 12,75 Acquista
  • In offerta!

    Il giorno che durò vent’anni

    di Antonio Di Pierro

    Il giorno in cui l’Italia perse la democrazia, raccontato ora per ora con la voce dei protagonisti

    «La rivoluzione è incominciata. Tra poche ore le squadre armate fasciste saranno qui»

    Come manganelli, olio di ricino e opportunismi fecero sì che il leader di un piccolo partito conquistasse il timone di una nazione intera

    Il 28 ottobre 1922, un sabato molto piovoso, Benito Mussolini scatena l’insurrezione armata: le sue camicie nere marciano su Roma per conquistare il potere con le armi. L’iniziativa sembra risolversi però in una cocente sconfitta: il governo approva lo stato d’assedio e parte un ordine d’arresto per i promotori del colpo di Stato. E allora, come è possibile che il capo degli insorti sia diventato poi il nuovo capo del governo? La risposta sta tutta negli eventi delle fatidiche ventiquattro ore di quello che diventerà il «giorno zero» dell’era fascista, mitizzato per i vent’anni a venire. Antonio Di Pierro lo ripercorre in presa diretta, con una cronaca dettagliata che ha la forza dell’attualità.

    18,00 15,30 Acquista
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Simple Share Buttons