Free Call +39 055 3996466

La frenesia e la multiculturalità della parigina Gare du Nord raccontano il carattere composito della collana di narrativa contemporanea di Edizioni Clichy, dedicata alla scrittura di stampo letterario, principalmente francofona ma non solo: storie, esseri umani, vite, colori, suoni, silenzi, tematiche forti, autori dal linguaggio inconfondibile, senza timore di assumere posizioni di rottura di fronte all'establishment culturale e sociale o di raccontare abissi, sperdimenti, discese ardite ma anche voli e flâneries.

Trova il tuo libro

Ricerca per autore
  • In offerta!

    A morte i poveri

    di Shumona Sinha

    «Un romanzo sconvolgente per quello che racconta ma anche per la lingua e l’energia della sua autrice, che si propone come una delle più importanti scrittrici del nuovo secolo» Le Monde

    Durante una notte passata al commissariato per aver fracassato una bottiglia di vino sulla testa di un immigrato, una ragazza indiana cerca di capire che cosa l’ha portata a quella rabbia, e in un anomalo flusso di coscienza ricostruisce la propria storia di giovane intellettuale filoccidentale, omosessuale e fuori da ogni schema, soprattutto fuori dallo schema del migrante in cerca di un futuro migliore. Un romanzo nel quale si narrano senza retorica i tragitti e le traversate ma anche le menzogne, le falsità, il maschilismo, la brutalità degli uomini che oltrepassano le frontiere ed entrano dentro spazi nei quali non hanno diritto di entrare sperando di avere una vita migliore che invece si rivela non esserlo affatto. Un romanzo «politicamente scorrettissimo» sui lati oscuri dell’immigrazione che torna finalmente in libreria dopo la prima edizione Barbès del 2012.

    15,00 12,75 Acquista
  • In offerta!

    La scomparsa dell’ombelico

    di Émilie de Turckheim

    «Un romanzo-diario che palpita di vita in ogni pagina» Elle

    «Un libro luminoso e sincero, che commuove, diverte e insegna a vivere» Le Figaro

    Appena scopre il risultato del suo test di gravidanza, Émilie inizia a scrivere il suo diario, a cui confida tutto con una sincerità sconvolgente, condividendo tutto con i propri lettori, gli aneddoti quotidiani, le amicizie, gli amori presenti e passati, il rapporto con il figlio già nato e che in quel momento ha soltanto due anni… e soprattutto l’emozione del suo incontro con la piccola susina che ogni giorno cresce in quella pancia che ogni giorno diventa più rotonda, fino a far scomparire l’ombelico. Émilie ha mille vite, è scrittrice, modella, mamma, ama il sesso, i viaggi, i cactus e i dolci alle mandorle. Si ride, si piange, si segue il suo percorso entrando in un romanzo che racconta senza tabù né finzioni una vita e un universo intimo che si trasformano in esperienza universale. Vincitore del Prix Roger Nimier 2015.

    15,00 12,75 Acquista
  • In offerta!

    Lui era mio padre

    di Joann Sfar

    «In questo romanzo di formazione scritto ad altezza bambino si naviga tra l’ironia e i vuoti dell’anima, scoprendo dove ha origine la creatività di un autore straordinario» Elle

    «Un romanzo senza veli e infingimenti, capace anche grazie alla sua leggerezza di mettere il lettore di fronte alle cose più profonde e indicibili di ognuno di noi» Babelio

    Un Kaddish in memoria del padre, il libro più intimo e personale di uno dei più grandi geni del nostro tempo

    Non tutti hanno avuto la fortuna di avere un padre come quello di Joann Sfar. In questo libro pieno di pudore ma anche carico di sottile ironia, commovente e molto personale, quello che è unanimemente considerato in Francia l’autore più versatile e geniale racconta il suo “kaddish”, la sua preghiera in morte e memoria di un uomo straordinario.

    15,00 12,75 Acquista
  • In offerta!

    Era una città

    di Thomas B. Reverdy

    «Un romanzo inquietante, emblematico e senza sconti sull’abisso della crisi contemporanea che ci dice come alla fine per noi esseri umani l’unica salvezza possa essere l’amore» Le Parisein

    «Un racconto che sembra reinterpretare una fiaba dei fratelli Grimm virata all’incubo, narrandoci l’abisso dei nostri tempi» Lire

    Detroit, 2008. Una città fantasma, che non somiglia più a niente. La gente se ne va, abbandonando case che hanno perso ogni valore. La sensazione di tutti è quella di essere ormai arrivati in fondo all’abisso. In questo incubo grigio e senza respiro possibile arriva Eugène, un ingegnere francese incaricato di un progetto automobilistico, che incrocia sulla sua strada il destino di Charlie, un ragazzo cresciuto in quel disastro e che adesso è scomparso e l’ispettore Brown, incaricato di ritrovarlo, ma anche la luminosa cameriera Candice e Gloria, la nonna di Charlie, che mette in gioco tutto l’amore che ha dentro per salvare il nipote. Era una città è un romanzo noir, ma anche un teso e delicato testo poetico e in qualche modo anche una sorta di saggio politico e sociologico che racconta come forse nessun libro aveva ancora fatto che cosa sia l’amore nel tempo della crisi.

    17,00 14,45 Acquista
  • In offerta!

    Discorso di un albero sulla fragilità degli uomini

    di Olivier Bleys

    «Un romanzo in forma di racconto nel quale la poesia affiora in ogni frase e il passato, il presente e il futuro combattono l’uno contro l’altro, mentre gli uomini misurano il potere della natura e il legame profondo che li lega ad essa» Babelio

    Alla periferia di Shenyang, città industriale della Cina nord orientale, la famiglia Zhang vive miseramente in mezzo a fabbriche abbandonate. Eppure, Wei e i suoi possiedono un tesoro: l’ultimo albero della lacca sopravvissuto in città. Il loro sogno: diventare proprietari della loro piccola casa, in modo da onorare una promessa fatta ai parenti, sepolti sotto il famoso albero. Questo sogno sta per realizzarsi quando un grande progetto di estrazione minaccia improvvisamente la famiglia di espulsione. Tra l’umile famiglia di Wei e i rappresentanti del capitalismo cinese si ingaggerà allora una dura lotta.
    Prendendo come sfondo le trasformazioni violente della Cina contemporanea, Discorso di un albero sulla fragilità degli uomini rivista l’impari lotta tra Davide e Golia. Bella e profonda meditazione sui legami che uniscono l’uomo e la natura, questo romanzo, scritto magnificamente, è un racconto reale che non lascerà indifferenti.

    17,00 14,45 Acquista
  • In offerta!

    Cerco l’Italia

    di Yannick Haenel

    «La solitudine, la perdita, l’estasi, il sacro, che mettono in movimento il pensiero e il gesto poetico. Questo strano romanzo filosofico che si muove tra Bataille, Agamben e W.G. Sebald, è prima e più di tutto una straordinaria meditazione sulla crisi del mondo e sull’umano desiderio di restare vivi» Télérama

    Dopo aver vissuto quattro anni a Firenze, Yannick Haenel racconta la sua esperienza: la scoperta di una città d’arte incentrata sui suoi affreschi, le sue sculture, le sue chiese. E al tempo stesso immersa nella crisi che ha colpito gli italiani e annientato la nostra cultura. Il confronto tra la forza dell’arte e la devastazione economico-politica diventa un romanzo vissuto: dall’arrivo di Haenel in Italia durante il «Bunga Bunga» di Berlusconi alla lenta discesa agli inferi di questo paese. La passione politica si mescola a quella per l’arte, e Haenel alterna omaggi a San Francesco d’Assisi, a Dante e a Michelangelo, ad analisi del crollo della politica italiana e a meditazioni sui migranti di Lampedusa.

    15,00 12,75 Acquista
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Simple Share Buttons