preloader
Torna in cima
Condividi
8 disponibili

Cento motivi per essere di sinistra

Gérard Thomas

Traduzione di: Tommaso Gurrieri

Per chi non ci crede più
Per chi vorrebbe crederci
Per chi non ci ha mai creduto

Il nuovo pamphlet dell’autore di Il comunismo spiegato ai bambini capitalisti

Perché le idee politiche hanno sempre più senso nel mondo globale in mano al capitalismo più selvaggio e perché la sinistra può ancora salvare il mondo

La scuola, le città, le periferie, l’infanzia, l’immigrazione, le banche, la cultura, la sicurezza, il turismo di massa, l’acqua, le comunicazioni, il cibo, l’informazione, la salute, il genere, il territorio, il commercio, la fabbrica, il lavoro, la ricerca, la formazione, i trasporti, ma anche l’editoria, la televisione, le case, gli animali, le minoranze, le diversità. Tutto questo, e molto altro ancora, può essere governato con politiche di destra o di sinistra. E non è esattamente la stessa cosa. Gérard Thomas, da sempre anche attento osservatore della realtà italiana che ben conosce, spiega in questo volume perché e in cosa – per ognuna di queste declinazioni, in tutto cento «campi» della socialità – la destra e la sinistra sono profondamente diverse e – forse ancor più di prima – profondamente opposte, e soprattutto perché oggi più che mai ha un senso votare a sinistra e riportare la ricchezza della politica nella nostra quotidiana analisi del mondo.

15,00 14,25

Collane: ISBN: 9788867994793
Pagine: 280
Data pubblicazione: 27/03/2018
Tag: , ,
Categorie: Saggi
Spedizione: Sconto web 5% e spedizione postale gratuita per ordini superiori a 30€
Condividi questo libro sui social:

Altri libri che potrebbero interessarti