preloader
Torna in cima
Condividi
1 disponibili

M. L’orgia del potere

Pippo Russo

Si calcola che in carriera abbia mosso calciatori per un valore di oltre un miliardo di euro. La sua agenzia, Gestifute, ha un portafoglio di circa ottanta clienti che comprende alcuni fra i calciatori e allenatori più importanti in circolazione: fra gli altri Cristiano Ronaldo, James Rodriguez, Diego Costa, Thiago Silva, José Mourinho. La rivista specializzata Forbes ha calcolato che nel 2015 abbia incassato 85 milioni di commissioni sui trasferimenti di calciatori. Lui è il portoghese Jorge Mendes, l’uomo più potente del calcio globale. Osannato in patria, dove il governo nazionale ha concesso l’onorificenza del Collare d’Onore al Merito Sportivo, ammirato e temuto all’estero, Mendes ha costruito una posizione di forza muovendosi in modo abile e spregiudicato nella ristrutturata economia globale del calcio. Ne è il principale interprete, e ha saputo coglierne le caratteristiche, costruendo una fitta rete di alleanze con soggetti del calcio e della finanza sparsi per ogni angolo del mondo. Al giorno d’oggi Jorge Mendes è uno dei principali punti di riferimento per una finanza internazionale che vede nel calcio il pilastro del settore economico cruciale del XXI secolo: l’Economia dell’Entertainment. E come accade per ogni grande assetto di finanza globale, ci sono degli aspetti meno noti che è necessario conoscere. A partire dallo stesso Jorge Mendes, raccontato in queste pagine con una sistematicità mai usata fin qui.

18,00 17,10

Altri libri che potrebbero interessarti