Free Call +39 055 3996466
In offerta!

Georges Simenon

di Marco Vichi

Simenon ha di stupefacente che nei suoi innumerevoli romanzi non si ripete mai, ogni storia è nuova, sia per gli scenari, sia per il «materiale umano», sia per l’andamento della storia e per l’atmosfera che permea. Eppure in ogni sua opera la «voce» è inconfondibile. La sua scrittura ha come un «timbro vocale», un andamento che nessuno ha mai avuto al di fuori di lui. Poche righe e ci troviamo immersi nella vicenda che sta per essere raccontata, così come succede ad esempio con il grande Čhecov, che di ogni breve racconto ha fatto una sorta di romanzo in miniatura. Simenon ci costringe a guardarci allo specchio, anzi in molto specchi, e questa è una prerogativa dei narratori di razza, ma scrivere più di 400 opere ed essere sempre nuovo e originale ha del miracoloso. Qual è il segreto di questo grande narratore? Simenon ha avuto con la propria scrittura una relazione intensa e sincera: per lui la scrittura era una necessità, se è vero che, come diceva, si sentiva abitato da un popolo di fantasmi che doveva tirare fuori per non stare male.

7,90 6,72

Sconto web 15% e spedizione postale gratuita per ordini superiori a 30€

Ti potrebbe interessare…

Simple Share Buttons