Free Call +39 055 3996466

Trova il tuo libro

Ricerca per autore
  • In offerta!

    Lettere inedite

    Maria Antonietta

    Le lettere, mai apparse fino ad oggi e per la prima volta tradotte in italiano, che rivelano un nuova Maria Antonietta, una ragazza e una donna molto diversa, assai più profonda, più sensibile, più complessa della sua leggenda

    Documenti storici fondamentali che permettono di esplorare nuove e inedite prospettive di interpretazione su quel periodo decisivo della storia. 

    Un libro curato da Catriona Seth, specialista del Settecento, membro della British Academy e dell’Académie Royale de Belgique e docente all’Università di Oxford, curatrice dell’edizione della Pléiade delle opere di Madame de Staël
    Maria Antonietta è stata un’intrigante al servizio dell’Austria, una spia che agiva nell’ombra pronta a tutto per nuocere alla Francia, come è stata dipinta da una certa leggenda oscura, o una povera creatura travolta dagli eventi e rimasta in realtà sempre inconsapevole? Oppure una ragazzetta viziata e incosciente, che non capì mai il mondo che aveva intorno? Gli storici, spesso più preoccupati di dare la loro versione sulla fine dell’Ancien Régime che di ricostruire una realtà storica, l’hanno sempre incasellata in una di queste ristrette categorie. Nelle lettere che per una ventina d’anni Maria Antonietta inviò al conte di Mercy, diplomatico austriaco e suo caro amico, mai pubblicate fino a oggi, possiamo finalmente sentir risuonare la sua voce, il suo pensiero, le sue paure, i suoi dubbi, le sue idee politiche. Da queste lettere, a volte scritte in fretta, a volte cancellate, a volte strappate, emerge una giovane donna di insospettabile spessore, capace di capire e intuire molto più di quanto si potrebbe pensare. La curatrice, tra i massimi esperti al mondo del Settecento, accompagna con una raffinata e appassionante analisi questa eccezionale corrispondenza.

    19,00 18,05 Acquista
  • In offerta!

    Gli uomini muoiono le donne invecchiano

    Isabelle Desesquelles

    «Ironia, dolcezza, empatia, sensibilità, una scrittura raffinatissima. In questo straordinario romanzo non manca niente. Anzi, una cosa sì: gli uomini» Le Point

    «Uno dei più profondi e intelligenti romanzi al femminile usciti negli ultimi anni. Maanche un libro da consigliare a tutti gli uomini, per capire chi hanno accanto» Marie Claire

    Sono dieci. Madri, sorelle, cugine, nipoti e bisnipoti. Tutte donne: la più piccola non ha nemmeno un mese, la più grande ha novant’anni. Alcune sono alla fine della loro esistenza, altre soltanto all’inizio. Tutte cercano soltanto una cosa: l’oblio. E lo cercano all’Éden, l’istituto di bellezza di Alice. Una dopo l’altra, svelano i loro segreti, e anche la loro fragilità. Senza nascondere niente, parlano di gioie e di sconfitte, dell’allegria di amare e del dolore di rinunciare. Le rughe e i sorrisi. I pianti e i sussulti del cuore. Tutte, ognuna a suo modo, sono irresistibilmente adorabili, e all’Éden si confrontano anche con un silenzio che tutto sovrasta, quello di Ève, l’assente, senza la quale hanno imparato a vivere. Intorno al suo ricordo queste dieci donne reimpareranno a essere una famiglia. Piene di fantasie, di malinconie, di una forza incontenibile e insospettabile, mentre gli uomini muoiono le donne invecchiano.

    17,00 16,15 Acquista
  • In offerta!

    Marina Cvetaeva

    Lidia Castellani

    «Alla mia povera fragilità guardi senza sprecar parole. Tu sei di pietra, ma io canto. Tu sei un monumento, ma io volo».

    Esiliata dal suo Paese, incapace di appartenere al mondo, Marina Cvetaeva trova nella purezza della parola una connessione diretta con l’essenza delle «cose», con lo spirito più profondo dell’esistenza. I suoi versi sono il carburante che alimenta l’incendio perenne che le consente di vivere nell’unico Paese per lei possibile: quello dell’anima! Poesia, amore e vita sono per lei sullo stesso piano e non hanno confini. Con addosso il suo unico vestito marrone, Marina Cvetaeva va incontro all’altro (uomo o donna che sia) come fosse nuda e chiede un amore smisurato, possibilmente disincarnato, pretende di essere riconosciuta nella sua straordinaria unicità, esige l’incanto. E l’incanto arriva sotto forma di un triangolo amoroso costruito sull’assenza dei corpi che attraverso un epistolario memorabile la lega per sempre al poeta moscovita Boris Pasternak e a quello boemo Rainer Maria Rilke. Tutto il resto è delusione, materiale poetico per esprimere la condanna di chi non appartiene al presente, e in ogni persona sta stretto come in ogni sentimento. Affamata di vita, Marina Cvetaeva non è fatta per la vita, e a un certo punto si arrende andando a occupare il gradino più alto nell’olimpo di una generazione che ha distrutto tutti i suoi poeti.

    7,90 7,51 Acquista
  • In offerta!

    First Lady

    di Dario Salvatori

    Dalla signora Washington fino alla appena «eletta» Melania Trump, passando per donne influentissime come Eleanor Roosevelt, Jackie Kennedy, Nancy Reagan, Michelle Obama e Hillary Rodham Clinton, che per pochi voti non è stata la prima presidentessa donna, in questo libro come sempre informatissimo e ricco di aneddoti quasi del tutto sconosciuti, Dario Salvatori racconta il lato meno conosciuto del potere statunitense e come le figure femminili, spesso dietro le quinte, in alcuni casi invece vere e proprie co-protagoniste della scena politica, hanno collaborato a decidere i destini dell’America e del mondo.

    17,00 16,15 Acquista
  • In offerta!

    Sylvia Plath

    di Leonetta Bentivoglio

    «Non sopporto le cadute nel patetico. Niente patetismi, liberatene, decidi cosa fare e fallo»

    I molti tormenti biografici e lo spettacolare suicidio seguito alla fine del suo matrimonio hanno fatto di Sylvia Plath un vessillo del femminismo, relegandola in una gabbia ideologica che ne ha posto in ombra il valore di poeta. Ma è la sua poesia, profondamente oracolare e al di là del tempo, a sancirne il più autentico messaggio. In questo volume, arricchito da un’accurata cronologia, da una bibliografia su quanto pubblicato di lei e su di lei in italiano, da numerose immagini poco note e da una selezione di alcuni suoi testi e interventi, Leonetta Bentivoglio, scrittrice e giornalista di Repubblica, ma qui prima di tutto «amante» e sentimentalmente quasi «specchio» della dolente femminilità e dell’arte di Sylvia, ne delinea a suo modo il profilo.

    7,90 7,51 Acquista
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Simple Share Buttons